“Una serata insieme” all'amore per il prossimo: giovani commercialisti e industriali a favore dei bambini di Casa Madre Ester ICON_SEP Print ICON_SEP
DATE_FORMAT_LC1
"Una serata insieme": è questo il titolo della pregevole iniziativa di solidarietà organizzata congiuntamente dalle Unioni giovani dottori commercialisti Abruzzo e Teramo e dai gruppi giovani di ANCE e Confindustria Teramo. Si tratta di una serata di beneficenza, in favore dei bambini di Casa Madre Ester, che vedrà la partecipazione di artisti locali quali il cabarettista Marko Ferrari, i musicisti Sabatino Matteucci e Massimo Di Matteo, e il deejay Marco Pediconi. L'evento, in programma venerdì 6 maggio, prevede oltre alle performance dei già citati artisti, anche una cena a partire dalle 20:00 presso la "country house" Borgo Spoltino di Mosciano Sant'Angelo. Il ricavato sarà interamente devoluto alla Comunità educativa Casa Madre Ester, Associazione di beneficenza nata nel 1988 grazie all'impegno del compianto Don Silvio De Annuntiis e di alcune suore diocesane che, nella casa parrocchiale di Scerne di Pineto, avevano iniziato ad accogliere ragazze madri in difficoltà e i loro bambini.

Ha espresso grande soddisfazione, in sede di presentazione dell'evento, il direttore di Casa Madre Ester, Andrea Bollini:"Voglio ringraziare di cuore tutte le Associazioni giovani che si sono mosse per questa serata. Noi in 22 anni di storia abbiamo accolto oltre 800 bambini, adesso ne accogliamo 31, ma sono proprio queste iniziative che ci danno la forza di continuare e di garantire tutti i diritti ai nostri bambini. Questa struttura vive grazie alla solidarietà e noi lavoriamo affinché quello che abbiamo costruito negli anni non venga perduto". Erano presenti alla conferenza stampa anche i vertici delle Associazioni giovani che hanno collaborato alla realizzazione di questa grande festa di solidarietà: "È importante mettere in risalto la fattiva collaborazione tra i giovani commercialisti e i giovani imprenditori per il mondo del volontariato - ha dichiarato Christian Graziani, coordinatore regionale dei giovani commercialisti - stiamo lavorando per coinvolgere in futuro anche altre Associazioni di giovani professionisti e imprenditori in iniziative congiunte non solo di solidarietà". Simona Nardini e Lisanna Marcozzi dell'Unione giovani dottori commercialisti di Teramo nell'occasione hanno espresso il loro impegno a sensibilizzare la categoria ed i clienti affinché destinino il 5 per mille a Casa Madre Ester, "struttura organizzata ed efficiente in cui si respira un'atmosfera di amore e serenità".

"Quando mi hanno chiamato non ci ho pensato un attimo - ha detto Antonio Marfisi, presidente dell'ANCE giovani di Teramo - questa è la dimostrazione che noi imprenditori edili siamo sempre disposti a fare beneficenza." Sulla stessa lunghezza d'onda anche Luca Verdecchia e Giammaria De Paulis, del gruppo giovani di Confindustria Teramo: "Dobbiamo sensibilizzare sempre di più le Istituzioni per far conoscere questa struttura che compie davvero un lavoro eccezionale; infine vogliamo ringraziare gli artisti che hanno aderito gratuitamente all'iniziativa." Anche loro, stavolta senza un compenso, saranno contenti di regalare un sorriso ad un bambino.

Luca Graziani

 

  
2132 visite
 
seguici anche su Facebook seguici anche su Twitter

logo Wainet Web Agency sviluppo Siti Portali Web e App