La Notte europea dei Ricercatori, c'è anche Teramo fra le 300 città europee coinvolte ICON_SEP Print ICON_SEP
DATE_FORMAT_LC1
telescopio Anche Teramo ha deciso nuovamente di aderire all'iniziativa "La Notte Europea dei Ricercatori", evento che quest'anno interesserà più di 300 città europee in 35 nazioni. La manifestazione, promossa dall'Unione Europea, per sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema della ricerca scientifica e sulla preziosa figura del ricercatore, è previsto per venerdì 27 settembre. Ma ecco come la città si legherà all'evento. L'INAF-Osservatorio Astronomico di Teramo, in collaborazione con i Laboratori Nazionali del Gran Sasso (INFN), ha organizzato presso il Parco della Scienza (via A. De Benedictiis 1), un ampio e articolato programma, attraverso cui il pubblico avrà la possibilità di incontrare direttamente i protagonisti della ricerca in campo Fisico e Astrofisico. A partire dalle ore 16:30 sarà infatti possibile partecipare a seminari, esperimenti, giochi scientifici e spettacoli, nonché visitare il Museo Storico e didattico dell'Osservatorio di Teramo e la mostra "Le impronte dell'Universo" al Galileium. Inoltre, dalle ore 21.00 si potrà osservare il Cielo notturno con i telescopi messi a disposizione dall'Osservatorio di Teramo. L'ingresso è gratuito.

Tra gli eventi ricordiamo:

Ore 17: "Il paesaggio geologico abruzzese da 200 milioni di anni ad oggi!" - Storia geologica del nostro territorio passando da barriere coralline a magiche valli, nuotando con ammoniti e scappando da coccodrilli ed elefanti. Prof. E. Miccadei - Università di Chieti

Ore 18: "Gli aggettivi del cosmo" - Alla scoperta della molteplicità con cui l'Universo si presenta a noi, immenso eppur finito, antichissimo e forse eterno, misterioso, violento e sempre incredibilmente affascinante. Prof. M. Capaccioli - Osservatorio Astronomico di Capodimonte (Napoli).

Ore 19: "Su Galileo" Spettacolo scientifico. Un araldo-menestrello d'epoca galileiana parlandoci dell'uomo, attraverso storie e curiosità, stati d'animo e intuizioni, ci farà conoscere lo Scienziato e ci farà riflettere sulle principali scoperte di Galileo e sulle loro implicazioni future. Le Nuvole - Teatro stabile d'innovazione - Città della Scienza - Napoli

Dalle ore 20.45: "Noi...figli delle stelle" - Vedremo come funzionano le stelle, quale sia il loro destino e il ruolo fondamentale che esse rivestono per l'evoluzione dell'Universo e per la possibile esistenza di forme di vita. Prof. S. Cassisi - Osservatorio Astronomico di Teramo

Ore 21.30: "Vedere l'invisibile: l'Universo Dark" - Un'indagine su ciò che sfugge alla vista, l'infinitamente piccolo che può essere "catturato" con gli occhi della curiosità scientifica e da cui possiamo provare a capire il passato, il presente e il futuro. Prof. O. Straniero - Osservatorio Astronomico di Teramo.
  
1365 visite
 
seguici anche su Facebook seguici anche su Twitter

logo Wainet Web Agency sviluppo Siti Portali Web e App