Cambio di scena per la Riccitelli, è la volta di Emilio Solfrizzi ICON_SEP Print ICON_SEP
DATE_FORMAT_LC1
vdfEmilio Solfrizzi a Teramo per il settimo e penultimo appuntamento della Stagione di Prosa 2014/2015 della Riccitelli. L'attore è protagonista di "Sarto per signora" di Georges Feydeau, in scena martedì 3 marzo alle ore 21 e mercoledì 4 alle ore 17 per la pomeridiana e alle ore 21 per la seconda serale. Sul palcoscenico del Comunale anche Fabrizio Contri, Cristiano Dessì, Lisa Galantini, Simone Luglio e Fabrizia Sacchi. Regia, traduzione e adattamento teatrale di Valerio Binasco.

Scambi d'identità, sotterfugi, equivoci, amori segreti sono i principali ingredienti delle opere di Feydeau, tutte da ridere. "Sarto per signora" racchiude tutto lo stile e l'estro dell'autore francese. La trama è basata sul classico triangolo adulterino, lui, lei, l'altra e sull'immancabile concentrazione in un solo luogo di tutti i personaggi che non si sarebbero mai dovuti incontrare. Il protagonista, il dottor Molineaux, tradisce la moglie con un'avvenente signora e per poter incontrare la sua amante senza destare sospetto si finge sarto, dando inizio a una serie di episodi paradossali. L'irresistibile comicità nasce proprio dal virtuosismo dell'autore nel combinare equivoci e malintesi per creare situazioni assurde e irreali. Le uscite e le entrate, gli incontri impossibili, le false scoperte, i rimandi e le coincidenze rappresentano non solo dei congegni comici, ma anche delle strutture costruite appositamente per rivelare sulla scena un crollo totale di valori. La produzione di Feydeau è infatti uno specchio deformato del suo tempo, in cui il pubblico può cogliere una relazione con il presente e con la società attuale.

Per informazioni e biglietteria: Società della Musica e del Teatro "Primo Riccitelli 0861/243777 – www.primoriccitelli.it - CLOAKING
  
1050 visite
 
seguici anche su Facebook seguici anche su Twitter

logo Wainet Web Agency sviluppo Siti Portali Web e App