E' rottura tra la Teramo Ambiente e i sindacati Stampa
Giovedì 20 Giugno 2013
stopParlano senza mezzi termini di "rottura". Questo è il termine usato da Antonio Matè (CGIL fp), Orlando Quaranta (Fit CISL), Alfredo Di Carlo (UIL trasporti) e Massimo Di Carlo (FIADEL Teramo) in un comunicato nel quale manifestano pubblicamente l'interruzione delle relazioni sindacali con la Teramo Ambiente: "E' evidente un abbandono da parte dell'ammínistratore al tema delle problematiche aziendali più volte esposte, con ultima anche gli orari di inizio turni di lavoro senza esame congiunto con nostra richiesta del 24/05/2013. Si diffida dunque l'amministratore Delegato ad avallare questo modus operandi".

E' questa la posizione dei sindacati che alla base del contrasto pongono gli atteggiamenti dall'azienda espressi tramite l'Ad Paolo Troiano: "In ballo - prosegue il comunicato - ci sono anche le mansioni dei lavoratori, dove l'azienda è stata più volte diffidata nel rispetto di quanto previsto dal CCNL Fise-Assoambiente". Ma c'è dell'altro, stando appunto alle segnalazioni contenute nella nota dei sindacati: "I mezzi si usurano a causa del fondo stradale di Tearrabianca - chiude il documento -, perché il guado che porta a Carapollo è ancora interrotto, così i mezzi sono costretti a compiere molti più km con più consumi e costi. Inoltre il servizio di lavaggio mezzi non è attivo come dovrebbe".
  
3140 visite
 

Giuda live @ Officine Indipendenti (foto di Angelo Di Nicola)

Musica e Gusto...

Siro e Sandrina. Un biglietto di sola andata
rubrica di Musica e Gusto di Teramonews giradischi

Caro diario...

Il teramano Saverioni al Biografilm Festival di Bologna con "The Good Life" di Ammaniti
rubrica del Cinediario di Teramonews